Fragole all'Aceto Tradizionale di Modena Extra Vecchio

Una ricetta semplice per scoprire un gusto unico.

L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, grazie ai suoi prolungati invecchiamenti nei legni, risulta essere un condimento prezioso e al tempo stesso, versatile, adatto a svariati abbinamenti. Bastano poche gocce (considerate che con un’ampollina da 100 ml si possono personalizzare oltre settanta porzioni!) per regalare al piatto personalità e gusto inattesi.

L'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena si abbina benissimo ai formaggi stagionati e a pasta dura, alle verdure crude, ai risotti, alle carni bollite o alla griglia, al pesce, alle frittate ma anche alla frutta e al gelato. Addirittura, quello ExtraVecchio, è usato persino come digestivo a fine pasto, sorseggiandone un cucchiaino da caffè.

Il modo più semplice e meno convenzionale (per chi non è abituato a questo contrasto) è quello di provarlo con le fragole, un grande classico della cucina modenese.

Fragole con aceto balsamico
Fragole e aceto balsamico sono un connubio vincente

Ecco la ricetta:

 

Ingredienti per 2 persone

- 400 g di fragole

- 2 cucchiai di zucchero

Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Extravecchio

 

Preparazione

Lava bene le fragole e privale del picciolo. Tagliale a pezzettoni, mettile in una ciotola e aggiungi lo zucchero. Mescola bene e lascia riposare per 15 minuti circa.

Trascorso il tempo, aggiungi due o tre cucchiaini di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Extravecchio, mescola bene e servi.

Produttore

L'Acetaia del Cristo


Già da quattro generazioni ci adoperiamo per trasmettere l’eredità culturale ed il fascino dell’Aceto Balsamico in passato riservato agli usi familiari e gelosamente custodito in soffitta dai nostri avi.

scopri di più sul produttore
scopri di più sul produttore

Approfondimento

L’Acetaia che piace alla regina


Come si produce l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena? E perché questo prodotto è così raro?

Continua a leggere